VIGNETO GIARDINO…PERCHE’ “ASCIUTTO”??

 

_DSC4260

Dal 2016 il Vigneto Giardino Rive di Colbertaldo Docg non riporta più la dicitura “Dry”, bensì viene classificato come ASCIUTTO.

La nomenclatura sugli spumanti della UE permette ai produttori italiani di poter utilizzare la dicitura “Asciutto”, in alternativa alla parola “Dry”.

La parola “Asciutto” è densa di significati per la nostra azienda: Abele Adami fu infatti selezionato tra i migliori produttori di Valdobbiadene per presentare la “ Riva Giardino Asciutto” alla 1ª Mostra dei Vini Tipici d’Italia, svoltasi a Siena dal 3 al 18 Agosto 1933.

Ci piace definire “Asciutto” uno spumante quando presenta un retrogusto sia pulito che secco. “Asciutto” esprime dunque il concetto di naturale e piacevole richiamo alla beva, tanto fuori pasto quanto accompagnato a piatti di tono leggero. Il gusto “Asciutto” è la naturale conseguenza organolettica ottenuta nella fase di pressatura soffice (ma non troppo), delle uve e dell’equilibrio acido.

Potendo quindi scrivere Asciutto, perché non farlo?” C.P.